Non è un eufemismo. È quanto ha riportato Rudy Giuliani, ex sindaco di New York dal 1994 al 2001, intervistato da TalkRadio 77 WABC.

I toni dell’ex avvocato di Trump si sono scaldati quando l’argomento è caduto sul gesto di Eminem, che si è inginocchiato all’Halftime del Super Bowl, per onorare il movimento Black Lives Matters.

Rudy Giuliani si è unito al coro dei detrattori, indignati dalla decisione di Eminem, e ha suggerito che il rapper dovrebbe abbandonare gli Stati Uniti per essersi messo in ginocchio durante la sua esibizione.

Ha detto Giuliani: “Parliamo subito di Eminem che si inginocchia. Perché non va in un altro paese? Voglio dire, va ad inginocchiarti da qualche altra parte! Sai quanti poliziotti lo stavano difendendo e proteggendo a quella partita? Il crimine è fuori controllo a Los Angeles“.

“Pensa che sia successo tutto ciò perché tutti amano Eminem?” ha continuato: “La semplice realtà è che la National Football League ha preso in giro le forze dell’ordine, in particolare dando il suo sostegno verso gli omicidi dei poliziotti Black Lives Matter.

Di seguito il video dell’intervista:

Secondo Giuliani, abbracciare i valori del Black Lives Matters significherebbe incitare all’odio e alla violenza verso i poliziotti bianchi, ma questa dialettica gli è senz’altro necessaria per un suo tornaconto nel gioco politico.