eminem hall of fame

Rolling Stone contro la candidatura di Eminem alla Rock and Roll Hall of Fame

Facebook
WhatsApp
LinkedIn
Twitter

Negli ultimi giorni, Eminem è stato inserito tra i candidati per la “Rock and Roll Hall of Fame Induction 2022”, riconoscimento importantissimo per gli artisti che conferisce loro il ruolo di vere e proprie pietre miliari della musica.

Per i primi cinque candidati, il voto dei fan avrà valore identico a quello di un voto di commissione.

E’ possibile votare Eminem tramite questo link: https://vote.rockhall.com/en/ (si può votare una sola volta al giorno, potete effettuare facilmente il log-in con il vostro account Google).

Allo stato attuale, Eminem è secondo con 54.601 voti.

Il Rolling Stone apre la solita polemica razziale a seguito della candidatura di Eminem nella Hall Of Fame.

Come per ogni riconoscimento che Eminem merita o al quale viene candidato, le polemiche non si fanno attendere.

Due giorni fa, infatti, Keith Murphy, sulle colonne di “Rolling Stone” ha scritto un articolo lanciando una provocazione già vista e rivista. Murphy chiede ai lettori: “Che messaggio viene mandato se una superstar bianca viene ammessa nella Hall of Fame nonostante ci siano tanti meritevoli artisti di colore?”.

Scorrendo l’articolo si nota come il concetto di fondo voglia essere, come detto, provocatorio, senza però avere il coraggio di esserlo fino in fondo; ecco quindi che Murphy si lancia in un sunto dei meriti di Marshall e del suo apporto alla cultura hip-hop continuando però subito dopo con l’insinuare mellifluamente il dubbio: siamo sicuri che sia candidato solo perché è uno degli artisti che hanno venduto di più e non, invece, per dare un colpo alla cultura nera?

Si susseguono considerazioni di dubbio senso, come ad esempio il chiedersi se Eminem meriti di essere nella Hall of Fame al fianco del suo idolo LL Cool J (il quale, dal canto suo, ha più volte incensato Eminem). A conclusione di tutto, una sequela di nomi che secondo l’autore, meriterebbero il riconoscimento prima di Eminem: Rakim, Ice T, De La Soul e, immancabilmente, Snoop Dogg.

“Eminem è uno dei migliori ad aver mai fatto Hip Hop, un giorno avrà il suo ingresso nella Hall of Fame. Fino ad allora, come sempre, l’Hip Hop resta a guardare”.

Il nostro parere può essere affidato alle parole che 50 Cent ha pronunciato qualche tempo fa in un’intervista: “Hip Hop is black music, no question. Unfortunately, for some people is tough to accept that you have a white artist that does it better than black artists”. [L’Hip Hop è musica, nera, non ci sono dubbi. Sfortunatamente ci sono persone che fanno fatica ad accettare che un artista bianco lo faccia meglio di molti artisti neri].

Negare il ruolo rivoluzionario che Eminem ha avuto non solo nel cambiamento della cultura Hip Hop, ma nel suo consolidamento e nella sua diffusione, non può risultare come un atteggiamento imparziale.

Qui trovate il link dell’articolo in questione: https://www.rollingstone.com/music/music-features/eminem-rock-hall-fame-1294004/

E voi cosa ne pensate?

“Per sapere di più e discutere con gli altri fans al riguardo, potete visitare la nostra pagina Facebook ufficiale, Eminem Italian Site. Vi aspettiamo!”

Copyright © MarshallMathers.eu | Riproduzione totale o parziale severamente vietata